giovedì 15 dicembre 2011

Lupo, hai tagliato i capelli?

Darsi da farsi per non farsi sorprendersi
E così dichiaro finita questa giornata intensa, da lacrime ingoiate, abbracci stretti, pizza e vino.
Dei brindisi in onore suo.
In onore di un uomo che anni fa mi rubò un pezzettino di cuore, in onore di tutta la sua splendida famiglia che senza chiedere nulla in cambio mi ha accolto come se ne facessi parte da sempre.
In onore dei tanti caffè nel suo ufficio prima di andare in cantiere, delle cene servite nel grande tavolo della cucina, dei dolci quando scappavo da casa mia, della sua forchetta da non dimenticare quando si apparecchiava, dei salamini prima di iniziare a mangiare, di quella sedia rossa e del suo posto a tavola.
In onore dell'unica bagnacauda che abbia mai mangiato.
In onore di quando ci diceva che non siamo normali e ci siamo prese giuste, ed è così vero.
In onore della sua bambina a cui voglio così tanto bene.
In onore solo suo, del suo brutto carattere, dei suoi sorrisi sinceri e dei cazziatoni.

Quando qualcuno se ne va, pensi che una parte di te muoia con lui, ma proprio per questo motivo sai anche che, finché avrai vita, una parte di lui vivrà sempre con te, nei tuoi ricordi.

E allora lupo, buon viaggio! Porta un bacio a mia mamma.

1 commento:

  1. Un grande abbraccio a te ed anche alla tua amica...

    RispondiElimina