Visualizzazione post con etichetta lana. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta lana. Mostra tutti i post

giovedì 14 marzo 2013

Il potere terapeutico della lana colorata

Quando sono triste, quando mi sento sola, quando sono davanti ad un bivio e non riesco a capire da che parte devo andare, mi perdo in fotografie di lana colorata, sferruzzata, uncinettata. Mi perdo nei colori e penso che la mia vita io la voglio proprio così.
Colorata, calda, divertente, originale, unica.

Sixteen Hearts
Debbie Bliss Andes Beautiful Blankets Crochet piles
Non mi voglio accontentare di nulla di meno.

Un giro su Attic24 e la vita torna a sorridere.

Buona serata a tutti quelli che non si accontentano di nulla di meno :)

lunedì 17 dicembre 2012

Ten Stitch Blanket

Oggi avevo voglia di iniziare un progetto da divano.
Uno di quelli che inizi ora e che finirai tra quindici anni.
Uno di quelli con cui usare un po' di mezzi gomitoli che ci sono a casa, come nel mio caso, ma anche della lana comprata proprio per questo progetto. Magari sfumata, come quella nella foto.

Tempo la mia buona amica mi mostrò la Ten Stitch Blanket, e l'ho trovata perfetta per stasera.

La settimana prima di Natale, freddo fuori, serenità dentro.
Tanta voglia di sferruzzare senza pensieri. Ed eccoci qui.

Circus_01
Foto mrs Rocknwool via flickr


Ten Stitch Blanket
 foto di Jesicaaaa via flickr

Tutti gli schemi di Frankie Brown sono distribuiti free (e vi consiglio di fare un giro sulla sua pagina di Ravelry perché alcuni sono proprio teneri), ma è possibile, se ne avete la possibilità, fare una donazione alla Children’s Liver Disease Foundation, un ente di beneficenza che finanzia la ricerca e sostiene le famiglie dei bambini con una malattia del fegato

Divertimento e possibilità di fare del bene. Che chiedere di più ad una settimana da Natale?


Ten Stitch Blanket
by Frankie Brown
La traduzione in italiano della coperta, a cura di Alice Twain, sul sito maglia-uncinetto.it

sabato 17 novembre 2012

Lost in yarn


Il corso di sferruzzo di Unite contro il cancro procede.
Nel tunnel ci sono finite cinque splendide ragazze.
Quando le abbiamo salutate ieri sera avevano già imparato ad aumentare le maglie ed erano già lanciate a fare la prima parte del wasabi. Prossimo step: la scoperta di Ravelry.
Cinque nuove LqA a rapporto.

Io mi sono sacrificata ad accompagnarne una speciale da lanar


perché iniziare il week end così, ha tutto un altro sapore. 
Buona domenica!

venerdì 26 ottobre 2012

Come un asino.

Passi costanti e instancabili, sguardo fisso  avanti e se mi date un paio di lane bellissime sto davanti allo stash per delle ore a cercare di decidere cosa usare. Sono proprio un asino. :)

Il sabato mattina, mi sveglio alle sei. Preparo un té bollente, leggo un libro e mi rilasso finalmente sola, per l'unica volta della settimana. Sola e felice del silenzio, della pace. Poi mi lavo, mi infilo la tuta e esco. In questo periodo esco al buio, una buona musica nelle orecchie, un discreto freddino e inizio a camminare. Incontro la mia buona amica e camminiamo insieme. Chiacchieriamo e camminiamo per nove chilometri, più o meno. Il mio week end inizia sempre così. La tradizione è ormai più che annuale.

Il venerdì sera, quando non esco, lo dedico alle mie attività preferite. In particolare questa sera ho fatto un triplo carpiato nello stash (in una parte dello stash in realtà) per scegliere il filato per la caccia al tesoro di Unite Contro il Cancro .


Il primo indizio è scegliere un filato e fare un campione. Uhmmmm, fare il campione non sarà un grande problema, il problema è decidere quale lana.
Il fatto che la rispondenza del campione non sia cruciale non mi aiuta nella decisione.
Una manos lace verde bottiglia stupenda che mi aspetta da tanto tempo? Una lana che mi portò la mia amica dal giappone? O quella che mi regalarono come souvenir dall'Inghilterra? Nella foto non si vede ma ho anche una preziosissima wollmeise color oro. Oppure vado con la lana di Aogi che ho preso a Creattiva?

Riuscirò a prendere una decisione entro stasera? O finirò a far campioni di tutte le lane per poi non sapere comunque cosa scegliere?
A volte non sarebbe meglio avere solo un gomitolo?
No. Cancellate l'ultima domanda. Assolutamente meglio avere di che scegliere.
:)

Buon week end!
Ciami



martedì 12 giugno 2012

Tummy Warmer

Il modello è davvero bello e ben spiegato e basta anche un solo gomitolo di mousse per avere una magliettina taglia 3 mesi. Il problema sono quel sacco di codine di fili da tagliare e da riprendere.
In momenti buoni si potrebbe fare in una settimana, i punti sono davvero pochi. Io l'ho pure fatto tutto in maglia rasata con degli inserti in legaccio.
Però non ero in un momento molto buono (fortunatamente le gravidanze durano nove mesi), infatti l'ho fatto, disfato, raggomitolato, misurato, rimesso su, ridisfato ancora.
Modificato alla grande.

Ultimamente va così.
Bisogna solo perdonare ed andare avanti.

Tummy Warmer
by Angela Tong




Dai piccolina, ora manchi solo tu.

giovedì 9 giugno 2011